Attività

Chi controlla e verifica ILVA?

Questa mattina a palazzo di Città si è tenuta la conferenza stampa di diverse associazioni fra quelle cheparteciparono alla costruzione del programma di riconversione "Piano Taranto". A seguire gli argomenti portati all'attenzione dell'opinone pubblica. Rispetto alla questione Ilva si rinvengono e pongono in evidenza ulteriori circostanze quanto meno opinabili che qui riassumiamo: 1. QUESTIONE LO PRESTI - FARDELLI Il Presidente dell’Osservatorio Permanente per

agosto 10th, 2018|Categories: Attività, Comunicati stampa, Video|Tags: , , , |

Riduzione delle diossine? azzeramento piuttosto

"Le diossine sono tra le sostanze cancerogene del gruppo 1, quelle con provata attività tumorale. Alle diossine è riconosciuto un ruolo cancerogeno per i tumori nel loro complesso, per i tumori del tessuto linfoematopietico (linfoma non-Hodgkin) e per i tumori del tessuto connettivo, come i sarcomi dei tessuti molli. Oltre a questo, le diossine hanno un effetto negativo su sistema immunitario, fegato e

agosto 3rd, 2018|Categories: Attività|Tags: , |

Nuovo incontro al Mi.S.E. per il piano ambientale di Mittal, le associazioni tornano a Roma per difendere la città

Nuova giornata di convocazione a Roma per le associazioni del territorio. Con esse presenti Sindaci e presidenti delle Regioni coinvolte, sindacati e Mittal. Tante le voci levatesi contro la presenza delle associazioni che da anni si battono per la riconversione economica e sociale di Taranto. Su tutti il Sindaco di Taranto, che probabilmente ha compreso come la sua presenza si senta più quando

luglio 30th, 2018|Categories: Attività, Piano Taranto, Video|Tags: , , , |

Le devastazioni ambientali e sociali di Mittal ovunque abbia prodotto nel mondo

Una carrellata delle proteste a causa delle mancate promesse di Arcelor Mittal in tutte le parti del mondo in cui ha operato. Ovunque si sono succedute devastazioni sociali ed ambientali. Questo è l'acquirente che si è aggiudicato la gara per l'assegnazione in fitto dei rami d'azienda dell'Ilva di Taranto. L'altra cordata era guidata da Jindal. Nessuna delle due avrebbe mai potuto garantire la

luglio 30th, 2018|Categories: Attività|

ARPA conferma che i fenomeni odorigeni sono frequenti

ARPA risponde ai cittadini che hanno chiesto di indagare in merito alle puzze avvertite nei giorni 17, 18 e 19 luglio 2018. Oltre a quanto gia diffuso dalla stampa nei giorni scorsi e cioè che gli odori provenivano da Eni e che nella notte tra il 17 e 18 luglio c'è stato un "incremento delle concentrazione di alcuni inquinanti" rilevato dalle centraline ENI1,

luglio 28th, 2018|Categories: Attività, Comunicati stampa|Tags: , , |

La puzza di Eni è nociva

Quello che i tarantini hanno respirato dal 17 al 19 luglio non era solo una lieve puzza che ha causato qualche fastidio olfattivo e nulla più, come il comunicato di Eni vuole far credere. Minimizzazione che Eni ha continuato a sostenere anche alla delegazione di associazioni che il giorno 18 si è recata alla raffineria per chiedere chiarimenti. In tale occasione, a domanda

luglio 22nd, 2018|Categories: Attività|Tags: , , |

Governo-Ilva, gli strumenti per chiudere la fabbrica ci sono

Durante l'incontro al MISE dello scorso 29 giugno siamo stati chiari con il ministro Di Maio: il contratto con Arcelor Mittal, anche in presenza di penali, andava risolto. Del resto nessun prezzo economico da pagare è superiore al prezzo, in termini di vite umane e disastro ambientale, che il nostro territorio sta pagando da decenni. Tuttavia, nessuna penale verrebbe pagata se fosse Arcelor

luglio 21st, 2018|Categories: Attività, Comunicati stampa, Piano Taranto|Tags: , , , |