Menu Chiudi

Chi siamo

In principio eravamo Valentina, Massimo, Leonardo, Luca, Eleonora, Assunta, Lucia, Sara, Ernesto, Berna, Antonio, Piero, Stefano, Titta, Andrea, Stefania, Graziano… ora il gruppo di attivisti conta altri appassionati amici ed amiche.

Qualcuno di noi si conosceva da tempo, altri si sono incrociati nelle mobilitazioni di questi anni ed altri ancora si sono conosciuti nell’organizzazione della manifestazione del 25 febbraio 2017, da cui ha poi preso nome l’associazione. Ne è nato un gruppo affiatato che ha sentito la responsabilità di continuare a lavorare assieme per portare un contributo al riscatto della città.

Siamo diventati associazione a marzo del 2018 e lo abbiamo fatto per essere ancora più incisivi nell’impegno per il territorio, che è vessato da anni, ma riesce a conservare ancora tutte le sue straordinarie potenzialità.

Principi e Metodo

Oltre a ciò che facciamo, per noi è molto importante, ‘come’ farlo: 

ABBATTERE MURI, COSTRUIRE PONTI

Tutto ciò che facciamo è orientato al confronto, all’apertura, alla partecipazione, alla condivisione e alla cooperazione. Per queste ragioni siamo convintamente impegnati, per quanto ci è possibile, nel dialogo costante con le altre realtà locali, le quali costituiscono, ciascuna col proprio operato, un patrimonio inestimabile per le battaglie di riscatto del territorio. L’unità d’intenti sarà condizione imprescindibile per arrivare agli obiettivi che tutte e tutti auspichiamo.

FARE COMUNITA’

Siamo assolutamente convinti che la qualità della vita di un territorio passi dalle relazioni sociali che vi si instaurano e che sono antidoto alle emarginazioni, alle esclusioni e agli individualismi. Per questo abbiamo a cuore anche la promozione di eventi più ‘leggeri’, in cui costruire senso di comunità e fiducia, che sono gli ingredienti base anche per la costruzione delle importanti battaglie nelle quali ci spendiamo.

I documenti dell’associazione

Statuto dell’Associazione

Codice Etico