“La diversità che mi fece stupendo”, un progetto per sensibilizzare sul valore della legalità e dell’antimafia

“Persone, Percorsi, Presidi: La diversità che mi fece stupendo”, un progetto per sensibilizzare alla cultura della legalità attraverso il recupero dei beni comuni, la costruzione di comunità e la promozione della partecipazione.

Leggi tutto

Torna domani il grande Uno Maggio Taranto Libero e Pensante

Torna domani al Parco archeologico delle mura greche l’Uno maggio Taranto Libero e Pensante. Al centro, come sempre, i temi dell’ambiente e dei diritti. Grande musica, ma non solo: ci saranno incontri, dibattiti politici e testimonianze dai fronti caldi delle battaglie per la giustizia sociale ed ambientale. Un patrimonio per la nostra città e il nostro territorio.

Leggi tutto

Happy Justice, tornano gli aperitivi di comunità in piazza Marconi

Sabato 23 tornano gli aperitivi con Giustizia in piazza Marconi. Passati i periodi più critici della pandemia e dell’inverno, riprendono le attività sociali all’aperto di Giustizia per Taranto. Dalle 11 in poi saremo nella nostra sede per rinnovare il nostro impegno con l’Associazione, confrontarci su criticità e proposte per la città, organizzare nuovi eventi e, soprattutto, trascorrere un po’ di tempo insieme nello spirito di comunità che ci accomuna.

Leggi tutto

Approdano a Taranto, e in piazza Marconi, i campi estivi di Libera

Siamo felicissimə di annunciarvi che E!State Liberi! – Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati di Libera approda a Taranto! Ethra, Jonian Dolphin Conservation, Ammostro, Cooperativa Equociqui e Giustizia per Taranto racconteranno l’altra Taranto possibile in un percorso di conoscenza, scoperta e comunità. Alcune attività si svolgeranno in Piazza Marconi, dove è in atto un percorso di rigenerazione urbana per renderla bene comune.

Leggi tutto

“Guns – contro le armi”: il libro di Stephen King per la causa di Scampìa

Ascoltando molti podcast di libri, mi sono imbattuta in questa esperienza meravigliosa, in questi “spacciatori di libri” che hanno anche una libreria“, “La scugnizzeria”. La casa editrice è dedicata ad Antonio Landieri, vittima innocente di camorra, un ragazzo di 25 anni ucciso per errore a Scampia durante una faida tra clan. Questo ragazzo era il cugino di Rosario, il promotore di questa bella rivoluzione. Il dolore poteva confluire, come spesso accade, verso le vie più facili,  del rancore e della violenza ed invece ha dato luce a delle alternative.

Leggi tutto