Il fronte Ilva si ribella alla Magistratura

In Italia si parla di Ilva solo quando le cose si mettono male per la fabbrica. Quando, invece, la fabbrica produce e uccide a pieno regime, al resto dell’Italia non importa assolutamente nulla. E’ così che ci ritroviamo a dover subire, anche a questo giro, le ignobili sollevazioni del mondo del capitale e, ahinoi, anche di quello sindacale, da tempo tristemente allineato alle posizioni di Confindustria. Ora che il TAR ha intimato la chiusura degli impianti inquinanti, la politica a livello nazionale, Federacciai, Confindustria, forze politiche e perfino i sindacati confederali, si sono immediatamente schierati con l’industria e, come sempre, contro la Magistratura, potere

Leggi tutto

Diario di una città dimenticata

Era il 6 settembre del 2018 quando il Governo firmava, “entusiasta”, l’accordo con ArcelorMittal. L’allora Ministro per lo Sviluppo Economico,

Leggi tutto

Mittal non si smentisce, Taranto ancora sotto ostaggio

Continua il balletto Governo, ArcelorMittal e sindacati. Un ballo in cui Mittal conduce, il Governo si fa portare a spasso

Leggi tutto

Rimandata a mercoledì la decisione sul siderurgico

Leggi tutto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: