Calendario 2022, ecco i vincitori del contest

La Commissione di esperti composta dal fotografo Raimondo Musolino, dallo storico Gianluca Lovreglio e ai referenti di progetto di Giustizia

Leggi tutto

“Exit – la via d’uscita” il docu-film sulla riconversione della Ruhr

Cosa vuol dire riconvertire un’acciaieria obsoleta e inquinante, cosa vuol dire creare posti di lavoro puliti, cosa vuol dire riconvertire

Leggi tutto

Il futuro “verde” (Lega) dell’ex-Ilva

Il Ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti, esponente di spicco di quella Lega che investì soldi propri in ArcelorMittal, nei giorni scorsi si è avventurato nella descrizione dei possibili scenari che potranno caratterizzare il prossimo piano industriale dell’ex-Ilva.

Leggi tutto

Chiusa la 49^ Settimana sociale dei cattolici italiani a Taranto, GxT ha fatto la sua parte

Dal 21 al 24 ottobre si sta svolgendo a Taranto la 49^ Settimana sociale dei cattolici italiani. Taranto è stata scelta in ragione del tema di quest’anno che è “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro #tuttoèconnesso”. Una scelta opportuna, dal momento che non si può parlare di ambiente in Italia senza farlo nella città più inquinata del Paese e viste anche le responsabilità della stessa chiesa nelle vicende legate al siderurgico.

Leggi tutto

“Taranto ha una qualità dell’aria invidiabile”, il negazionismo che conviene a qualcuno

Secondo una ricerca rilanciata da Il Sole 24 ORE (condivisa anche dal parlamentare Gianpaolo Cassese), i dati che mettono Taranto tra le città con minore PM10 in Italia, sfaterebbero uno dei “luoghi comuni” dell’ambientalismo: “Taranto non è una città inquinata ma anzi si caratterizzerebbe per una qualità dell’aria invidiabile!”. Una conclusione imbarazzante del giornalista Jacopo Gilberto, già portavoce, nel 2012, dell’ex ministro dell’ambiente Corrado Clini che, in passato, noi tarantini abbiamo avuto modo di conoscere molto bene… Questo articolo, non solo offende il dramma e le troppe vittime innocenti che il nostro territorio conta, ma dimostra la completa impreparazione (o volontà di strumentalizzazione) di chi ha interpretato i risultati dello studio.

Leggi tutto

Apre il primo tratto di tangenziale, andrà dal Punta Penna ai quartieri Montegranaro/Salinella

Questo pomeriggio verrà inaugurato il I tratto della Tangenziale Sud di Taranto. Dalle 18, quindi, la città potrà finalmente fruire

Leggi tutto

Associazioni e movimenti al tribunale per la revoca all’uso degli impianti del siderurgico

Questa mattina davanti all’ingresso del tribunale di Taranto ha avuto luogo il sit-in chiamato nei giorni scorsi da Giustizia per Taranto, Taranto Respira, Legamjonici, Peacelink, Hermes Academy, Una Strada Diversa ed Europa Verde. L’istanza rappresentata questa mattina, assieme a tante e tanti cittadini, è stata chiarissima: si chiede che la Procura faccia richiesta di revoca della facoltà d’uso concessa nel 2012 agli impianti dell’area a caldo dell’ex-Ilva posti sotto sequestro. Le evidenze delle intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta all’e

Leggi tutto

Sit-in al tribunale per chiedere la revoca della facoltà d’uso agli impianti ex-Ilva sotto sequestro

Quando fu concessa la facoltà d’uso dell’altoforno 4, dopo la morte di Giacomo Campo, vi erano, a Taranto, un Procuratore Capo, Carlo Maria Capristo, e un commissario dell’Ilva in Amministrazione Straordinaria, Enrico Laghi. Entrambi, oggi, sono accusati di aver agito, contrariamente ai loro doveri, in favore dell’immediato dissequestro degli impianti. Alla luce anche di queste indagini e ipotesi di reato, che evidenziano l’esistenza di uno schema di pressioni illecite e corruttive nella gestione della vicenda Ilva, chiediamo, con forza, alla Procura della Repubblica di Taranto, di chiedere la revoca della facoltà d’uso di tutti gli impianti dell’area a caldo.

Leggi tutto

GxT e Legamjonici ricorrono all’ONU per violazione dei diritti umani

Dopo la sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani (24 gennaio 2019) che ha condannato l’Italia per violazione del diritto

Leggi tutto

Non chiamarlo amore: la cultura di genere come antidoto alla violenza patriarcale

detto da una delle straordinarie relatrici, Sara Mastrobuono – un problema strutturale figlio di dinamiche culturali da sradicare. Per questo si è inteso rappresentarlo in piazza e fra la gente del quartiere. Senza omissioni: la violenza va depurata da ogni alibi e guardata dritta in faccia affinché possa produrre tutto il ribrezzo che merita.

Leggi tutto

Al via il contest per la III edizione del Calendario delle bellezze tarantine

Torna per la sua terza edizione “Non si vede bene che col cuore“, il Calendario delle bellezze tarantine promosso dall’Associazione Giustizia per Taranto con l’obiettivo di scoprire e riscoprire Taranto quale terra unica e straordinaria: una finestra sulla bellezza e sulle potenzialità di cambiamento e di riscatto della nostra città e della nostra comunità.

Leggi tutto

Capristo e Laghi: un “patto d’Acciaio” per favorire la fabbrica

Ieri abbiamo dato notizia dell’arresto dell’ex commissario Ilva Enrico Laghi nell’ambito dell’inchiesta a carico del Procuratore di Taranto Capristo. Oggi proponiamo un approfondimento sulla questione poiché gli elementi indiziari emersi sono a dir poco sconcertanti e vanno conosciuti. Un vero insulto alla nostra comunità e a quanti sono morti dentro e fuori alla fabbrica.

Leggi tutto

La presentazione del libro Scamunéra di Lorenzo Sani, presidio di cultura e legalità

Prendendo spunto dal romanzo di Sani, l’occasione della presentazione di Scamunéra, di Lorenzo Sani, ieri in piazza Marconi, è stata utile per confrontarsi e interrogarsi su uno dei periodi più bui della storia di Taranto, con la guerra di mala che ne insanguinò le strade negli anni ’90. Ma anche, e soprattutto, un modo per opporci, coi nostri corpi e con le nostre parole, alle mafie, alle organizzazioni criminali, alla massoneria e all’indifferenza.

Leggi tutto

Consegnato al Comune il progetto per la nuova piazza Marconi

E’ stata una bella serata mercoledì, una bellissima serata. Formalmente si è trattato della serata conclusiva del progetto “Marconi, piazza Giustizia”, ma in realtà ciò è valso solo ai fini del progetto vincitore del bando regionale sulla partecipazione. La costruzione, infatti, andrà avanti e non potrebbe che essere così dal momento che in piazza Marconi è in corso un importante processo di riappropriazione degli spazi urbani e, ancora di più, di riappropriazione del ruolo politico degli abitanti rispetto al proprio territorio.

Leggi tutto

“Marconi, piazza Giustizia”: festa di quartiere per la chiusura del progetto

Sta giungendo formalmente a conclusione il progetto: “Marconi, piazza Giustizia”, che ci ha visto impegnati con i nostri partner in questi mesi. Dopo la fase di formazione e quella in cui ci siamo spesi nella creazione di legami di comunità che ci ha consentito di raccogliere tante ottime idee per la rivisitazione della piazza, MERCOLEDI’ 28 LUGLIO prossimo consegneremo all’Amministrazione comunale, che ha patrocinato moralmente il percorso, il progetto per la nuova piazza Marconi, unitamente al modello partecipativo cui si è dato vita, affinché possa costituire un precedente virtuoso dell’agire delle Pubbliche Amministrazioni sui beni comuni.

Leggi tutto

Cambiamenti climatici: i danni economici delle calamità naturali

Parte oggi a Napoli il G20 su ambiente, clima ed energia in preparazione della conferenza ONU sul clima di novembre a Gl novembre a Glasgow. In questa interessante ricerca sono messi nero su bianco i costi delle irresponsabilità politiche mondiali e l’augurio è che possa guidare scelte non più rinviabili.

Leggi tutto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: