Sit-in al tribunale per chiedere la revoca della facoltà d’uso agli impianti ex-Ilva sotto sequestro

Quando fu concessa la facoltà d’uso dell’altoforno 4, dopo la morte di Giacomo Campo, vi erano, a Taranto, un Procuratore Capo, Carlo Maria Capristo, e un commissario dell’Ilva in Amministrazione Straordinaria, Enrico Laghi. Entrambi, oggi, sono accusati di aver agito, contrariamente ai loro doveri, in favore dell’immediato dissequestro degli impianti. Alla luce anche di queste indagini e ipotesi di reato, che evidenziano l’esistenza di uno schema di pressioni illecite e corruttive nella gestione della vicenda Ilva, chiediamo, con forza, alla Procura della Repubblica di Taranto, di chiedere la revoca della facoltà d’uso di tutti gli impianti dell’area a caldo.

Leggi tutto

Taranto dice basta!

ll Consiglio di Stato ha negato lo spegnimento dell’area a caldo, andando in contrasto con la sentenza del Tar di Lecce dello scorso febbraio che ne imponeva la chiusura. Ancora una volta viene quindi negata giustizia a Taranto, nonostante la sentenza del Tribunale amministrativo di Lecce avesse emesso una sentenza con opportuni richiami a precedenti espressioni dello stesso Consiglio di Stato. Un giudizio che, alla luce delle nuove evidenze scientifiche e sanitarie che sottolineano ancora eccessi di mortalità e di mortalità e di malattie correlate agli inquinanti immessi dall’impianto siderurgico sul nostro territorio, non esitiamo a giudicare, come sempre, sbilanciato verso la produzione e il profitto piuttosto che la vita.

Leggi tutto

Cercasi “Speranza” per Taranto: le associazioni tarantine scrivono al Ministro della Salute

il Ministro della Salute, il vero grande assente nella vertenza Ex-Ilva: nessuna dichiarazione e presa di posizione pubblica nonostante la questione riguardi un disastro sanitario drammatico per la nostra comunità. Eppure il Ministro Roberto Speranza è, in virtù dell’emergenza derivante dalla pandemia Covid, oggettivamente molto presente negli ultimi mesi nel dibattito pubblico e lo fa sempre difendendo, in maniera egregia e rigorosa, la salute pubblica ed il principio per il quale nessun interesse economico può derogare la necessità di salvaguardare la salute dei cittadini. Non capiamo, però, il motivo per cui il Ministro della Salute, non rivendichi tale sacrosanto principio anche per Taranto e la sua comunità.

Leggi tutto

Il mercoledì assemblee aperte sulla questione ex-Ilva

Anche questo mercoledì, alle 19.00 in Piazza Marconi, “Giustizia per Taranto” apre la propria assemblea dei soci ad esterni e ad altre organizzazioni. E’ infatti necessario, in una fase così decisiva e delicata per il siderurgico e per il futuro del nostro territorio, promuovere un confronto aperto e pubblico sulla questione ILVA e sugli strumenti di pressione da attivare insieme.

Leggi tutto

La piazza rilancia: indetto presidio in occasione della sentenza di Ambiente Svenduto

Quella di ieri è stata un’assemblea partecipata che ha sottolineato l’importanza e la responsabilità del momento. È stata condivisa la

Leggi tutto

Il 26 maggio assemblea pubblica: un confronto per tenere alta la pressione sull’ex-Ilva

La questione legata all’ex-Ilva sta conoscendo un momento unico e forse irripetibile: se da una parte il Governo continua nei

Leggi tutto

Le associazioni chiedono incontro al sindaco per fermare l’azione di salvataggio della fabbrica

Mancano 7 giorni alla fine della trattativa tra lo Stato e ArcelorMittal. Sette giorni e conosceremo il futuro dello stabilimento

Leggi tutto

DL Semplificazioni: più ombre che luci nel passaggio al Senato

Il pressing che 170 movimenti e associazioni nazionali, fra cui la nostra, è stato fatto sui decisori politici riguardo al

Leggi tutto

Le sigle che promuovono il Piano Taranto hanno incontrato il sindaco

Ieri pomeriggio, come associazioni e movimenti firmatari del Piano Taranto, siamo stati ricevuti, a palazzo di Città, dal sindaco per

Leggi tutto

Un programma per la riconversione. Piano Taranto da oggi aperto alle sottoscrizioni

Il Piano Taranto è un programma di riconversione dell’economia del territorio fattibile e concreto, che può garantire continuità salariale a

Leggi tutto

Associazioni e cittadini rilanciano il Piano Taranto: così si possono risolvere i problemi del territorio

Antonio Lenti tra i giovani attivisti nominati da “L’Espresso” come persone dell’anno. Un grande orgoglio per la nostra Associazione e

Leggi tutto

Associazioni e cittadini rilanciano il Piano Taranto: così si possono risolvere i problemi del territorio

Questa mattina abbiamo ribadito in conferenza stampa, insieme alle altre realtà che hanno redatto e sottoscritto Piano Taranto, la necessità

Leggi tutto

Gazzetta del Mezzogiorno: “Volete difendere i bambini? ora diteci da che parte state”

L’hanno chiamata “offensiva della tenerezza”, un’iniziativa promossa da Peacelink a cui Giustizia per Taranto, fra gli altri, ha dato il

Leggi tutto

Incontriamo il Presidente Conte

Ieri abbiamo riportato al Presidente Conte, sia davanti la fabbrica che in un incontro privato in prefettura, le ragioni del

Leggi tutto

Si applichi il ‘principio di precauzione’: ieri la piazza ha chiesto azioni concrete al Sindaco di Taranto

Il Comune di Taranto, in ossequio al principio di massima precauzione, non esclude l’eventualità di assumere provvedimenti di fermo degli

Leggi tutto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: