“PettOnLine”, una Santa Cecilia internazionale sul filo della tradizione tarantina

Santa Cecilia, da sempre porta sulle festività natalizie nell’antica tradizione tarantina, quest’anno non abbiamo potuto viverla come siamo abituati da sempre. Ma Santa Cecilia è sempre Santa Cecilia! Per cui l’occasione per stare insieme l’abbiamo trovata lo stesso collegando le nostre case e le nostre cucine attorno alla frittura delle mitiche pettole! Già, perchè il distanziamento dev’essere fisico, ma non sociale ed anzi le relazioni sono ancora più importanti in questo delicato periodo di pandemia.

La tarantinità ha collegato e tenuto insieme tanti amici da ogni parte del mondo in un abbraccio che si è esteso fino a piazza Marconi, una delle piazze del Borgo più amate della nostra città e al centro del nostro progetto sulla partecipazione. Coordinato da Giuseppe Rusciano e con le nostre inviate Laura Cogotzi e Simona Carone fra abitanti e commercianti del quartiere, una bellissima ora, ricca anche del contributo narrativo e culturale di Silvia Quero e Piero Trombettiere. Ricca di emozioni e calda come le pettole!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: