Piano Coste, la Legge Regionale 17 del 10 aprile 2015 che lo disciplina

Qui sotto è possibile reperire la Legge Regionale numero 17 del 10 aprile 2015 – che ha rivisitato la n. 17 del 23 giugno 2006 – per la disciplina e tutela delle coste pugliesi. Ciascun territorio deve adeguarvisi producendo il proprio Piano Comunale delle Coste, pena il commissariamento per la redazione dello stesso.

Il PCC, più volte annunciato dal Comune di Taranto, ma non ancora deliberati, è molto importante poiché consente di preservare, conservare e valorizzare le coste, salvaguardandole da fenomeni di erosione e sommersione, fornendo dando gli strumenti adeguati per gestire in modo sostenibile le concessioni demaniali relative al mare (stabilimenti e strutture di ogni tipo) e scongiurando fenomeni di speculazione sempre dietro l’angolo. Esso dovrà poi essere aperto alle osservazioni della cittadinanza per un mese, come da norma regionale.

se non si dovesse leggere bene puoi trovarla QUI.


Il PRC, Piano Regionale delle Coste è stato approvato nella sua versione definitiva il 10 novembre 2011 ed è reperibile qui: www.sit.puglia.it/portal/portale_pianificazione_regionale/Piano%20Regionale%20delle%20Coste


Qui è invece possibile reperire le istruzioni tecniche diramate dall’Ufficio Demanio Marittimo della Regione Puglia, utili per i Comuni per la redazione del Piano Comunale delle Coste: www.regione.puglia.it/web/packages/progetti/piano_coste/PCC/AD_405_ISTRUZIONI_OPERATIVE.pdf

A questo link lo studio del Politecnico di Bari sul Piano Regionale delle Coste.