Co-uso delle isole Cheradi

Attori istituzionali: Marina Militare, Comune di Taranto.

In ragione del proficuo rapporto instauratosi con la Marina Militare riguardo alla cessione dell’ex banchina Torpediniere e delle importanti concessioni ottenute dalla stessa Marina, si potrebbe chiedere a quest’ultima la concessione del co-uso delle isole di San Paolo e San Pietro a scopo turistico-culturale.

Così come avviene tutt’ora per l’utilizzo civile di una delle spiagge di San Pietro, si potrebbe concepire la stessa cosa per le visite guidate delle Cheradi. L’isola di San Paolo in quanto custode di importanti insediamenti napoleonici e San Pietro a scopo naturalistico, in quanto quasi per nulla antropizzata.

E’ noto, peraltro, il progetto della Jonian Dolphin Conservation per l’utilizzo della darsena di San Paolo per il recupero dei cetacei post-cattività.

L’unione di questi progetti, insieme all’istituenda oasi marina protetta, potrebbe favorire il posizionamento del territorio di Taranto in ottica di turismo naturalistico e culturale sostenibile e di qualità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: