Consegnato in Comune il documento tecnico per la chiusura della fabbrica

In data 21 marzo 2019, dando corso all’invito “CALL TO ACTION”, promosso da ‘Giustizia per Taranto’, è stato istituito un Tavolo Tecnico pubblico finalizzato ad individuare strategie e strumenti comuni ed efficaci, al fine di portare all’attenzione del Sindaco di Taranto le evidenze scientifiche in materia di inquinamento e di danno sanitario che riguardano la città di Taranto. Tramite un apporto tecnico-giuridico il gruppo di esperti ha inteso, inoltre, fornire elementi atti a supportare l’adozione dei provvedimenti, oramai ritenuti indispensabili e non rinviabili “in difesa dei cittadini e avverso una filiera produttiva ormai desueta ed intollerabile”. A seguito dei numerosi incontri che ha visto il Tavolo Tecnico impegnato in queste settimane, è stato prodotto un documento che questa mattina- 8 aprile 2019- è stato consegnato all’ufficio protocollo del Comune di Taranto, all’attenzione del Sindaco. Nelle conclusioni del documento, ed alla luce dei dati riportati sul documento stesso, si evince ricorrano i presupposti di fatto e di diritto perché, ai sensi dell’articolo 50 co.5 D.lgs 267/2000, il Sindaco di Taranto, in via contigibile ed urgente, ordini la SOSPENSIONE delle attività e la CHIUSURA di tutti gli impianti dello stabilimento ex ILVA.
La relazione è stata elaborata dalle Dott.sse Daniela Spera, Barbara Amurri, Grazia Parisi e dagli Avvocati Leonardo La Porta, Francesco Stornello, Serena Gaetani, Luca Piccione e Francesco Coccioli. 
L’iniziativa è supportata dall’Associazione Giustizia per Taranto che ne condivide in pieno i contenuti e le finalità.

Dott.ssa Daniela Spera 
Dott.ssa Barbara Amurri 
Dott.ssa Grazia Parisi
Avv. Leonardo La Porta 
Avv. Francesco Stornello 
Avv. Serena Gaetani
Avv. Luca Piccione 
Avv. Francesco Coccioli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: