“Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?”

Lolita, generò scandalo per il tema trattato e fu più volte rifiutato dalle case editrici. Anche per chi non lo ha letto è familiare il titolo ed evoca nell’immaginario comune una ragazzina provocante e immatura. Narra della passione ossessiva e ingestibile di un uomo adulto, un professore, nei confronti di un’acerba ragazzina.
Lolita a Teheran narra invece della storia di Azar Nafisi, una docente universitaria che a partire dalla Rivoluzione islamica dell’ayatollah Khomeini nel ’79 fino alla fine degli anni ’90 vive enormi difficoltà ad insegnare letteratura, un’ambiente sempre più radicale, libri proibiti, musica inascoltabile e parole inaccessibili. Troverà il modo per rivendicare e divulgare libertà.

Leggi tutto

Tangenziale Sud: forse per fine giugno l’apertura del I lotto

Quest’oggi, intanto, il Presidente della Provincia Gugliotti, ospite del tg di Studio 100, si è espresso anche riguardo ai primi due lotti della strada, che invece stava incontrando problematiche relative allo spostamento delle utenze di Enel e Acquedotto Pugliese che intersecano il percorso: lo stesso ha assicurato che per fine giugno potrebbe essere inaugurato quanto meno il primo lotto, da Taranto a Talsano.
Una notizia sulla quale occorrerà ovviamente vigilare, ma un intendimento che auspicavamo, considerato che la tratta fino a Talsano è già quasi ultimata e che, di per sé, potrebbe già ampiamente decongestionare il traffico in transito da Taranto verso la provincia orientale.
Staremo a vedere.

Leggi tutto

Beni Culturali: il nuovo corso della Soprintendenza a Taranto

Con la nomina e l’insediamento nelle scorse settimane della direttrice, la professoressa Barbara Davidde, è entrata nella piena funzionalità la Soprintendenza nazionale per il patrimonio subacqueo. Il nuovo ufficio colma un vuoto subito dalla cittadinanza come una vera e propria ferita inferta alla sua lunga tradizione culturale: il “dirottamento” verso Lecce dell’ex Soprintendenza Archeologica della Puglia, che a seguito di una discussa riforma degli organi periferici del Ministero era stata in sostanza scissa in tre sedi, ognuna con competenze “olistiche” si disse a suo tempo, cioè che comprendevano la tutela anche delle “belle arti” e del paesaggio. Era il gennaio del 2016, e a Taranto si organizzarono perfino manifestazioni di piazza a difesa dello storico e prestigioso Istituto; un evento probabilmente senza precedenti in Italia.

Leggi tutto

Rete ciclabile cittadina: quanti sono e dove porteranno i percorsi che si stanno realizzando?

Dopo i monopattini, arrivano a Taranto anche le stazioni per il noleggio e la ricarica delle biciclette. Per il momento saranno quattro: a piazza Castello, villa Peripato, giardini Virgilio e a Talsano. Un’iniziativa che attendevamo da tempo, convinti che la qualità della vita sul nostro territorio passi anche dalla rivisitazione della mobilità: aspetto che da sempre ammiriamo nelle capitali del nord Europa e nelle città italiane più attente alla vivibilità e all’ambiente, anche in considerazione del meraviglioso clima e della conformazione morfologica della nostra città. Tuttavia le piste ciclabili realizzate fino ad ora sono ancora parziali a causa di uno stop ai lavori e non è ancora possibile effettuare percorsi completi sulle due ruote: quello che parte da corso Due Mari si interrompe in viale Virgilio e quello di via Berardi/piazza Ebalia attende di vedere il suo raccordo con la pista, ad oggi isolata, di viale Magna Grecia. Ma quanti sono e dove porteranno i percorsi ciclabili programmati in città? Ce lo chiarisce il PUMS, il Piano Urbanistico della Mobilità Sostenibile varato dall’Amministrazione comunale nel 2018 che abbiamo scandagliato e sintetizzato nella sua parte relativa alle due ruote.

Leggi tutto

Alla Ministra Carfagna il coordinamento del CIS Taranto

Dopo il periodo di vacanza dovuto al cambio di Governo, un decreto del Presidente del Consiglio Draghi ha nominato la nuova coordinatrice del Contratto Istituzionale di Sviluppo per Taranto. Si tratta della Ministra per il Sud e la Coesione Sociale Mara Carfagna.
E’ lei, dunque, il nuovo riferimento per i progetti di rilancio del nostro territorio, dopo l’esperienza del Sottosegretario Turco.

Leggi tutto

Strada Regionale 8: Provincia e Regione scongiurino un nuovo stop

A settembre scorso la Regione Puglia ha distratto i fondi per il completamento della Strada Regionale 8, l’asse viario che

Leggi tutto

L’Avv- La Porta illustra le conseguenze della sospensiva del Consiglio di Stato nello speciale di Trm Tv

L’Avv. Leonardo La Porta è intervenuto nello speciale “Live Speciale” di Trm Tv per un approfondimento sulla questione relativa alla sospensione, concessa dal Consiglio di Stato, degli effetti della sentenza del TAR di Lecce di spegnimento dell’area a caldo dell’ex Ilva. Cosa comporta questa sospensiva e quali sono i prossimi passi della giustizia?

Leggi tutto

Consiglio di Stato: domani si decide sulla sospensiva

E’ attesa per domani la decisione del Consiglio di Stato sulla richiesta di sospensiva del provvedimento di spegnimento dell’area a caldo dello stabilimento ex Ilva.Con tutta probabilità, la sospensiva verrà concessa, in attesa della definizione del giudizio di secondo grado prevista per il 13 maggio prossimo. Nel frattempo, tutto tace sul fronte del nuovo Governo Draghi orientato, tuttavia, alla prosecuzione della produzione, per quanto detto dal neo Ministro allo Sviluppo Economico Giorgetti: facile immaginarlo da parte del rappresentante di un partito che in ArcelorMittal ci ha perfino investito.

Leggi tutto

Il Ministero boccia la prescrizione Eni su Tempa Rossa

Proprio stamattina scrivevamo della necessità di tenere gli occhi bene aperti sugli adeguamenti agli impianti Eni per il progetto Tempa Rossa e dal Corriere di Taranto apprendiamo di un’informativa del Ministero dell’Ambiente che ha dato parere negativo su un’importante prescrizione che lo riguarda.

Leggi tutto

Il 2020 di Giustizia per Taranto

Sono tantissimi i fronti su cui Giustizia per Taranto è impegnata: dalle questioni legate all’inquinamento industriale, al progetto di partecipazione di piazza Marconi, dalle iniziative di solidarietà, agli eventi di comunità. Ci siamo occupati di tanti temi che ci stanno a cuore e dai quali siamo convinti che possa passare la riconversione del territorio: dalla cultura al porto, dalla mobilità sostenibile, al coinvolgimento degli abitanti nella vita politica della città.

Leggi tutto

La Regione Basilicata ferma Tempa Rossa: registrati eventi emissivi “anomali”

Neanche il tempo di partire ed il progetto Tempa Rossa subisce il primo stop. Ad imporlo è stata la Regione Basilicata a causa degli eventi emissivi anomali dovuti all’entrata in esercizio del primo dei nuovi pozzi di estrazione di petrolio. Manco a dirlo, la risposta della Total è stata sul modello di quelle che siamo abituati a sentire per Ilva: «il mancato rispetto dei ‘limiti emissivi” in caso di eventi anomali è contemplato dall’Autorizzazione integrata ambientale (Aia)».

Leggi tutto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: